Routine giornaliera – Nido

L’organizzazione della giornata dei bambini al nido passa attraverso la routine, ovvero tutti quei momenti che si ripetono quotidianamente sempre uguali o simili e che scandiscono in maniera regolare la giornata del bambino. Questi momenti sono caratterizzati da cura, benessere, intimità e relazioni affettive. I momenti di routine soddisfano bisogni fondamentali dei bambini e possiedono una valenza importante di orientamento rispetto ai tempi e al succedersi delle diverse situazioni nella giornata al nido, inoltre potenziano molte competenze di tipo personale, comunicativo e cognitivo aumentando l’autonomia, l’autostima e la loro sicurezza.

 

7:30-9:00          ACCOGLIENZA                 

L’ingresso al Nido è il momento più delicato della giornata, in quanto separarsi dai genitori  non è facile. L’educatrice accoglierà il bambino con atteggiamento affettuoso e rassicurante proponendogli situazioni di gioco interessanti ed accoglierà il genitore scambiando qualche parola e sostenendolo nel salutare il proprio bambino. L’educatrice in questa fase cercherà di facilitare la separazione attraverso un atteggiamento positivo e rassicurante, attivando alcune particolari strategie:

-Ritrovarsi sempre nello stesso spazio (arredi, giochi)

-Ritrovare un rituale, cioè una modalità che dia la possibilità al bambino di prevedere quello che accadrà dopo, in modo da accrescere la sua fiducia ritrovare un gruppo di bambini riconoscibili

9:00-9:30         MERENDA E CAMBIO    

Un piccolo spuntino (biscotto,creker o frutta) in sezione. Il gruppo dei grandi va in bagno per stimolare l’autonomia nel controllo sfinterico.

9:30-10:30       ATTIVITA’ IN SEZIONE   

I bambini si dedicano alle attività strutturate ed ai laboratori proposti in ciascuna sezione con l’educatrice di riferimento.

10:30-10:45      CAMBIO E PREPARAZIONE AL PRANZO 

Ci si dedica al momento del cambio del pannolino al lavaggio del visino e delle manine.

10:45-11:20      PRANZO                                            

Il momento del pranzo rappresenta un’occasione piacevole e stimolante per il bambino, un momento ricco di emozioni. Mangiare insieme diviene anche un’azione educativa e didattica, in cui il bambino impara a riconoscere i profumi, i sapori, il piacere di stare insieme. Il momento del pranzo  inoltre incoraggia l’autonomia del bambino  nell’usare le posate da solo, sollecita la sua collaborazione, contribuisce allo sviluppo della motricità fine e della coordinazione.

11:30-12:30      GIOCO LIBERO E CAMBIO PREPARAZIONE ALLA NANNA 

 12:00-13:00    PRIMA USCITA        

Escono i bambini che non si fermano per il riposino pomeridiano.

12:30-15:00      NANNA                

La nanna è il momento del passaggio dagli stimoli del gruppo e dell’ambiente al rilassamento individuale. è un momento delicato che richiede un clima sereno e rassicurante garantito dalla presenza dell’educatrice e dalla possibilità di tenere con sé oggetti transazionali (ciuccio, orsetto, copertina)

15:00-15:30      MERENDA  E CAMBIO

15:30-16:00      SECONDA USCITA

 

Dalle 16:00 alle 18:00 è possibile usufruire del post scuola, regolarmente o al bisogno, con uscita libera a qualsiasi orario in questa fascia.