Laboratori ed esperienze – Scuola

CreAttivaMente in Europa!

europa

La progettazione annuale 2020/21 si inserisce all’interno di un progetto più ampio che la scuola porta avanti da tre annualità e che riguarda il tema del viaggio legato al libro di Antoine de Euxpery dal titolo “Il Piccolo Principe”. Dopo aver conosciuto lo Spazio e aver viaggiato fra stelle e pianeti, il Piccolo Principe ha poi condotto i bambini sulla Terra e li ha guidati nel viaggio attraverso i diversi continenti, alla scoperta di paesaggi, animali, persone, costumi e tradizioni diverse, tutte speciali e preziose proprio perché uniche, come ciascuno di noi. Il percorso si è concentrato quindi sul tema dell’interculturalità, la convivenza tra i popoli e la solidarietà: ha coinvolto in modo approfondito il continente africano e quello asiatico, prima dell’interruzione a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. Quest’anno il viaggio prosegue alla scoperta dell’Europa, il continente in cui viviamo, pieno non solo di paesaggi naturali splendidi, ma anche di preziose ricchezze culturali. La progettazione si focalizzerà prettamente sugli aspetti culturali presenti in ogni paese europeo (famosi pittori, scultori, musicisti, letterati e poeti, artisti di vario genere, inventori) che hanno regalato al mondo e alla storia opere magnifiche, che continuano a vivere ed arricchire la nostra cultura ogni giorno. La creatività sarà al centro di ogni esperienza e di ogni proposta: una libertà di espressione concessa al bambino, inteso come persona pensante e ricca di potenzialità, che gli dia la possibilità di esprimersi al meglio delle sue capacità e di apprezzare il valore di ciò che è e di ciò che può fare da solo o insieme degli altri. Una creatività che va pensata come un “modo di vivere”, un approccio alle situazioni della vita per riuscire a trovare la soluzione più brillante a qualsiasi problema: una creatività quindi che non si limita al pensiero di “disegnare bene”, ma che è una sinergia di saperi (dall’arte alla musica, dalla poesia al teatro, dalla scienza alla tecnologia), conoscenze e tecniche che combinati insieme e applicati in tutti i settori della vita possono portare a creare qualcosa di nuovo, qualcosa di utile o semplicemente possono portare il bambino a comprendere che è un essere attivo e dotato di un proprio pensiero critico. Sarà quindi un vero e proprio apprendimento attivo e creativo in cui il bambino verrà stimolato a “sviluppare idee originali”. Essere creativi è importante perché è un processo pratico, ossia significa sviluppare idee originali che alimentano il progresso umano: è radicata nella capacità di immaginare, ma è un passo in più rispetto perché mette l’immaginazione all’opera. I bambini di oggigiorno hanno perso spesso la meraviglia di immaginare, di creare e sono troppo sottoposti a stimoli poveri, “prefabbricati” e standardizzati che non permettono loro di mettersi in gioco. La creatività poi è importante perché è cooperativa: per quanto originale il pensiero creativo si costruisce sulle idee di più persone e sul rispetto di tanti stili diversi. Dopo la lunga assenza dal mondo della scuola i bambini hanno bisogno di stare insieme e di ritornare a condividere i loro talenti naturali (che sono immensi) per fare insieme scoperte, invenzioni, creazioni nuove. L’istruzione deve quindi garantire le migliori opportunità possibili e i migliori contesti perché i bambini possano sfruttare le proprie passioni: la scuola dell’infanzia ultimamente sta diventando un contesto simile alle scuole degli ordini superiori, ma il nostro intento è riportare invece il valore dell’infanzia come contesto che dovrebbe essere emulato per la ricchezza e la bellezza delle modalità di apprendimento dei più piccoli.

Vivere da persone che pensano creativamente porta ad assumersi rischi, a sperimentare senza paura, a divertirsi e a non demordere davanti ai cambiamenti o ai fallimenti: porta quindi non solo gratificazioni, ma anche gioia, appagamento, scopo e significato. I bambini meritano tutto ciò.

 

Per saperne di più sulla programmazione 2020/2021 basta cliccare su: Progettazione 2020 2021 – Infanzia